L'UPC sviluppa tessuto sanitario antibatterico

7 03 2013

UPC ricercatori hanno sviluppato, da un trattamento che combina ultrasuoni, biopolimeri ed enzimi, tessuti sanitari completamente asettici per la presenza di microrganismi. Questa nuova tecnologia permette di ridurre l'incidenza delle infezioni contattato dai pazienti durante la degenza, un problema economico e sanitario molto importante.

 

Biologia molecolare e gruppo industriale (GBMI) presso l'Università Politecnica della Catalogna · BarcelonaTech (UPC) È riuscito a migliorare l'effetto antimicrobico dei tessuti sanitari con una deposizione di pretrattamento e simultanea enzimatica di nanoparticelle e biopolimero con ultrasuoni.

Questa tecnica viene utilizzata per creare un materiale tessile completamente asettico per la presenza di micro-organismi e impedisce l'emergere di infezioni nosocomiali. Ricerche svolte nell'ambito del progetto europeo SONO, finanziato dall'Unione europea con 12 milioni di euro e che coinvolgono 17 partner.

 

Tessuti antibatterici 100% efficace

 

Tejido sanitario con presencia de bacterias Imagen: UPC

Tessuto sanitario con immagine di batteri: UPC

Il team di ricercatori del Campus dell'UPC a Terrassa regia Tzanko Tzanov ha utilizzato alcuni enzimi che migliorano l'aderenza delle nanoparticelle anti-microbiche per il tessuto sotto gli effetti degli ultrasuoni.

Con l'implementazione di questi enzimi, i ricercatori hanno raggiunto una maggiore durabilità delle nanoparticelle in tessuto, anche dopo l'esecuzione di 70 cicli di lavaggio.

L'effetto antimicrobico è totale, ed è alimentato dall'incorporazione nel tessuto di materiali ibridi, formata da una miscela di materiali organici e inorganici, come zinco e nanoparticelle di chitosano. Con l'uso di questi prodotti, i batteri non vengono solo rimossi ma che impedisce la crescita di nuovi.

Operano attualmente già due prototipi di macchine che ha prodotto il tessuto per accappatoi e biancheria da letto di ospedale secondo i risultati della progetto SONO. Una di queste macchine è installata in azienda italiana KLOPMAN International e un altro nella società rumena DAVO abbigliamento. I tessuti che sono prodotte in queste due macchine già sono in fase di sperimentazione presso l'ospedale in Sofia (Bulgaria) con ottimi risultati.

 

Misure tecniche di prevenzione contro le infezioni nosocomiali

 

Tejido sanitario con efecto antimicrobiano Imagen: UPC

Tessuto di salute con immagine effetto antimicrobico: UPC

L'indice dell'ospedale o infezioni acquisite in ospedale è in aumento, a causa di fattori quali l'aumento della frequenza di pazienti con sistema immunitario compromesso, l'emergere di organismi resistenti, l'aumento della complessità del lavoro svolto e l'esecuzione di procedure invasive.

Queste infezioni, sono tra le principali cause di aumento di mortalità e morbilità nei pazienti ospedalizzati e rappresentano un onere pesante per il sistema sanitario, si verificano principalmente per contatto con abiti e lenzuola. Infatti, eventuali altri indumenti specificamente utilizzati in un ambiente ospedaliero è suscettibile di essere infettati da batteri e diffondere l'infezione ai pazienti e personale sanitario.

In tutta l'Europa, si stima che ogni anno registrando più di 4 milioni di infezioni nosocomiali. Per questo motivo, Ultimamente sono state sviluppate tecniche profilattiche che interessano direttamente i tessuti, come è il caso del progetto SONO.

 

Fonte: UPC

 

Higieneambiental.com [en línea] Barcellona (ESP): higieneambiental.com, 07 Marzo di 2013 [Ref. 19 Ottobre di 2012] Disponibile su Internet:http://www.higieneambiental.com/productos-biocidas-y-Equipos/UPC-Tejidos-sanitarios-antibacterianos